Progetto

Chi siamo?

Eleatiche è la piattaforma di Stroncature pensata per favorire l’incontro tra il mondo della ricerca scientifica e quello delle aziende e delle istituzioni più innovative.

Stroncature è una startup innovativa che si occupa di divulgazione scientifica, dell’organizzazione di eventi culturali online, e che produce una serie di prodotti editoriali. In poco più di due anni, su Stroncature si sono svolti oltre ottocento seminari e convegni nazionali ed internazionali, con oltre tremila ospiti.

Che cos’è Eleatiche?

L’idea alla base di Eleatiche è semplice: se è il futuro è quello di una economia della conoscenza, allora creare un luogo dove chi produce conoscenza, sotto forma di ricerca scientifica e innovazione tecnologia, può incontrare chi può usare quella conoscenza per dare vita a nuovi prodotti, servizi o processi significa favorire sviluppo economico e progresso sociale.

In questo senso, Eleatiche è un punto di raccordo tra Università e Centri di Ricerca, da una parte, e Imprese, dall’altra, perché possano dialogare, influenzarsi e fertilizzarsi a vicenda.

A che serve?

Eleatiche serve alle università come luogo dove poter svolgere i compiti previsti dalla Terza missione, vale a dire l’insieme delle attività con le quali le università (e in forme particolari gli enti di ricerca) entrano in interazione diretta con la società, fornendo un contributo che accompagna le missioni tradizionali di insegnamento (nel quale si realizza una interazione con una frazione particolare della società, gli studenti) e di ricerca (nella quale si interagisce prevalentemente con le comunità scientifiche).

Nel contempo, serve alle imprese per tradurre in benessere economico i prodotti della ricerca scientifica e dell’innovazione tecnologica; per avere un punto di accesso al mondo della ricerca e di contatto con gli studiosi e i ricercatori, sui progetti in corso, le attività sviluppate, avendo, ad esempio, la possibilità di lanciare challenges su temi specifici.

Serve, infine, alle amministrazioni locali e centrali per poter tradurre la ricerca scientifica in progresso sociale e in ricchezza per i territori.

Come funziona?

L’accesso è gratuito ma è riservato solo a quanti appartengono alle tre aree di cui sopra (Università e Ricerca, Impresa, Istituzioni). Non è possibile registrarsi con pseudonimi.

Gli iscritti possono scrivere post, allegando documenti, foto, video. Creare gruppi tematici (o entrare in quelli esistenti), all’interno dei quali creare dei forum di discussione, condividere documenti o organizzare webinar via Zoom; scrivere articoli, creando di fatto un proprio sito internet personale. Tutti i servizi disponibili sono gratuiti

Al momento dell’iscrizione ogni utente deve indicare la categoria di appartenenza, e cioè se si fa parte del mondo delle Università e dei centri di ricerca, di una impresa o di una istituzione privata oppure di un ente pubblico.

Per favorire l’incontro tra le diverse categorie di utenti, nel momento in cui si pubblica un articolo o un altro contenuto è necessario indicare il macro settore disciplinare di riferimento.

Gli utenti poi possono entrare in connessione tra loro, scambiarsi messaggi privati, foto, documenti e video, senza alcuna restrizione.

Tutte le attività degli utenti, nonché i contenuti che l’utente ha indicato come pubblici, sono liberamente visibile all’interno del newsfeed, che fa anche da home page di Eleatiche.

Un luogo protetto

Le piattaforme social, tutte, sono delle macchine costruite per vendere spazi pubblicitari. E lo fanno, promettendo agli inserzionisti di far arrivare quella pubblicità proprio a chi sta cercando quel determinato servizio o prodotto. Per farlo devono poter profilare nella maniera più dettagliata possibile gli utenti che stanno su quelle piattaforme, di qui l’enorme quantità di dati che vengono raccolti.

In questo modo, chi sta sulle piattaforme viene usato quattro volte, la prima per produrre dati, la seconda per visualizzare inserzioni pubblicitarie, la terza per acquistare i prodotti e i servizi sponsorizzati e infine, la quarta, per allenare l’algoritmo stesso perché diventi sempre più efficace.

Questo vuol dire che su quelle piattaforme svolgere delle attività istituzionali, dalla divulgazione scientifica, al coordinamento delle attività delle università, come la Terza missione o le comunicazioni tra docenti e studenti, significa non solo essere continuamente bombardati di pubblicità, ma anche lavorare alacremente per fornire dati perché si possa essere profilati.

Il principio che anima Eleatiche è l’esatto contrario. L’obiettivo è quello di offere un luogo online sicuro e gratuito, dove non si è profilati, dove nessun dato viene raccolto, dove (come per Stroncature) non abbiamo mai installato il pixel di Facebook o Google Analytics e dove non si è bombardati da inserzioni pubblicitari.

Eleatiche diventa così un luogo protetto, dove non si è usati da nessuno.